Lyric

Fisio 2.0. Cris 0.8.


 

1

Dopo aver indossato una maglia nera a pois bianchi con stampata la faccia di Minnie, mi dirigo verso la banca.

Suono il campanello. La porta automatica rimane chiusa.

Arriva un impiegato scuro in volto e mi chiede chi sono e chi segue la mia azienda.

In sottofondo la voce di un cronista sportivo presuppone una partita di calcio europea (Italia!) in corso.

Mi dispiace aver interrotto la vostra visione!

Un altro impiegato bancario ritira i miei documenti.

Si congeda dicendomi: “Mi saluti il suo collega!” –

“Certo!” – rispondo io, mentre il suo sguardo è sempre fisso da un’altra parte.

Uomini raccomandati e impacchettati in un parallelepipedo prefabbricato a pochi metri dal mare.

Esco lentamente.

Una buffata di vento arriva sul mio volto ricordando l’instabilità di un tempo estivo che stenta il  decollo.

La vicinanza del mare mi ricorda il Portogallo.

Che bello sognare l’arrivo di una vacanza!

Giro l’angolo del palazzo. Due ragazzi marocchini stanno giocando al calcio Balilla.

Il vento ha trasportato fino ai miei piedi un foglio bianco, piegato come le ali di una farfalla.

La solitudine di un pezzo di carta suscita la mia curiosità e lo raccolgo.

Qualcuno ha perso le proprie istruzioni in inglese di esercizi di fisioterapia.

Risalgo in macchina. La strada è spaventosamente vuota.

Tutti a tifare Italia!

Cristina Capodaglio 

 

Annunci

2 thoughts on “Fisio 2.0. Cris 0.8.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...