Scatola a 5 lati

Ascanio Celestini nelle Marche.


Ascanio Celestini sarà con lo spettacolo “Racconti/Il piccolo paese” stasera 24 aprile 2015 all’Auditorium Officina delle Arti (area del plesso scolastico Santa Maria, via XX Settembre, inizio ore 21.30) per il cartellone organizzato dal Comune insieme all’AMAT Associazione Marchigiana Attività Teatrali con il contributo di Regione Marche e MiBACT.

cele

Lo spettacolo è un combinato di microstorie autonome, di racconti minimali legati però uno all’altro. Con la parola, come nello stile dell’affabulatore romano, vera protagonista. Scrive Celestini: «In Confessione di un assassino Joseph Roth fa dire a Golubcik che  “le parole sono più potenti delle azioni – e spesso rido quando sento l’amata frase: ‘Fatti e non parole!’. Quanto sono deboli i fatti! Una parola rimane, un fatto passa! Di un fatto può essere autore anche un cane, ma una parola può essere pronunciata soltanto da un uomo”. Nei miei racconti – continua celestini – cerco di mettere insieme le parole e non i fatti. Certe volte non accade niente. Un meccanismo che si inceppa è l’unico avvenimento. Spesso i personaggi non hanno nome e le relazioni arrivano quasi ad azzerarsi. I racconti del Piccolo Paese sono microstorie che iniziano e finiscono in pochi minuti, una specie di concept album dove canzoni diverse raccontano un unico luogo. Qualcuna proviene dalla tradizione popolare, ma tutte hanno in comune l’improvvisazione. Salgo in scena senza copione e scaletta». 

Celestini sarà il giorno dopo anche al Teatro Rossini di Pesaro, nell’ambito di TeatrOltre con “Discorsi alla nazione”.

Cristina Capodaglio

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...