Books

Firenze e Marabuk. La vendetta!


Vendetta di chi ha perso il lavoro e non per colpa della crisi! Bensì delle multinazionali, della “legge del più forte”, del profitto forsennato a vantaggio di pochi per schiacciare i molti!

Firenze ricorda bene la libreria storica “Edison” in piazza della Repubblica. Gli ex-affezionatissimi dipendenti l’hanno recuperata e conservata e si sono imbarcati verso una nuova avventura!
In via Maragliano, sempre a Firenze, questi ragazzi hanno aperto lo scorso 21 marzo 2015 la nuova libreria “Marabuk”, interamente gestita da loro.

m2

Dice Marida Maritato, una dei librai:

“Siamo sei ex librai Edison che hanno deciso di mettersi in gioco e di aprire una libreria, fondando una società cooperativa, proprio perchè volevamo essere i protagonisti del nostro lavoro. Per ora siamo sei, io ho 37 anni e sono la più giovane, ma speriamo che altri si uniscano a noi. Perché la scelta di via Maragliano? La maggior parte di noi voleva restare in centro, ma i prezzi erano inavvicinabili. Inizialmente eravamo interessati al fondo dell’ex Feltrinelli International, ma ci hanno proposto 124mila euro annui di affitto, e nessuno può sostenere certe cifre. Inoltre il centro di Firenze è diventato un grosso supermercato, un centro commerciale, mentre è nei quartieri che si può davvero fare i librai. Soprattutto il Quartiere 5 aveva bisogno di una libreria, qui dove siamo noi non ce ne sono vicine. Il fondo che abbiamo qui è molto bello, e siamo in un quartiere in crescita dove si respira energia positiva. Marabuk è una libreria generalista, dove si potrà trovare di tutto. Abbiamo un grande reparto ragazzi e molte idee da mettere in pratica. Vogliamo ripartire dall’esperienza Edison come laboratorio di idee, proponendo mostre fotografiche, concerti, presentazioni e dibattiti, e siamo pronti ad accogliere le proposte del Quartiere. Un open space dedicato alla cultura a 360 gradi, dalla musica alla lettura, soprattutto dialogando con la gente del Quartiere, che potrà proporci eventi, e noi saremo ben felici di venire incontro alle esigenze dei clienti. Niente bar. Noi siamo librai, vogliamo fare i librai e non ci interessa la salamella. Ci siamo messi in gioco e stiamo rischiando in prima persona, perchè abbiamo investito i nostri tfr in questo progetto, ma non avevamo alternative. Questo è il nostro lavoro, vogliamo fare i librai a modo nostro, e a parte piccole esperienze e brevi collaborazioni in altri librerie, non c’era altro spazio per noi. La voce si è già sparsa e la città ci è sempre stata vicina dimostrandoci affetto, è segno che abbiamo fatto un buon lavoro come librai, e ci aspettiamo di continuare a farlo e di continuare a piacere. La Edison è un capitolo chiuso, ora siamo i librai Marabuk e vi aspettiamo tutti”.

Quindi SOSTENIAMOLI CON IL CUORE!

Cristina Capodaglio

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...