Parterre e asfalto

Messmer in scena a Bologna.


Al Teatro delle Moline di Bologna va in scena dal 27 al 30 novembre 2014 lo spettacolo Messmer, breve romanzo e ultima opera pubblicata dalla poetessa bolognese Patrizia Vicinelli, dai forti tratti autobiografici: una confessione lucida e tragicamente ironica. La trama del romanzo si consuma in una sorta di monologo interiore tra due dosi di eroina e ripercorre i motivi di una precipitosa fuga in treno: essere stata la causa involontaria dell’overdose di un amico.

ballico7

Il titolo, che è anche soprannome della protagonista, rimanda ai primi esperimenti di “messmerismo”: nel ricordo allucinato, in una sorta di ipnosi da droghe, affiora una Bologna aggrovigliata in portici, nascosta in angoli bui, tra spacciatori di piccolo calibro e equivoci amanti dei servizi segreti americani. Un lascito testamentario della poetessa già ammalata di HIV che racconta la sua resistenza a denti stretti, spiando il mondo dalle fessure di una tapparella per non far vedere che si sta piangendo.
La sua Bologna, ritorta tra le ombre dei vicoli, brulica di personaggi irridenti e goffi, teneramente comici nella loro ostinazione trasgressiva che, come in un sogno allucinato, prendono le forme ipertrofiche di sagome ingigantite nella proiezione deformata del fumetto. Una Bologna underground, in un fermento di arti e di pensieri che vedrà le sue menti migliori distruggersi contro un muro di eroina.

Il flusso poetico del testo, interpretato e diretto da Francesca Ballico, sarà accompagnato dalle sonorità jazz del violoncello e contaminazioni elettroniche, composte da Enrico Guerzoni e Vincenzo Scorza. La scena a cura di Carlo Pastore e Nicola Barzanti vuole essere omaggio alla cultura del fumetto che si è sviluppato a Bologna in quegli anni e ai collage di poesia visiva dell’autrice.

Associazione Ca’ Rossa, attiva dal 1997, collabora con numerosi comuni della Provincia di Bologna, organizzando spettacoli per adulti e per l’infanzia. Ha prodotto, tra gli altri, gli spettacoli di Matteo Belli e collaborato con scrittori come Carlo Lucarelli e Stefano Tassinari. La nuova produzione Messmer, in prima assoluta, si inerisce nel progetto di valorizzazione della scrittura poetica, in questo caso femminile, e della sua trasformazione in parola teatrale.

Cristina Capodaglio

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...