Parterre e asfalto

Silvio Orlando e il Mercante di Venezia.


Silvio Orlando torna in scena anche questa stagione teatrale 2014-2015 con il Mercante di Venezia di William Shakespeare, insieme alla la Popular Shakespeare Kompany. Sul palco lo accompagnano Andrea Di Casa, Fabrizio Contri, Milvia Marigliano, Simone Luglio, Elena Gigliotti, Nicola Pannelli, Fulvio Pepe, Sergio Romano, Barbara Ronchi, Roberto Turchetta, Ivan Zerbinati. La regia è di Valerio Binasco, musiche originali Arturo Annecchino, scene Carlo de Marino, luci Pasquale Mari, costumi Sandra Cardini, regista assistente Nicoletta Robello.

il_mercante_di_venezia_con_silvio_orlando_inaugura_stagione_ad_ascoli

Le Marche lo ospitano il 4 e 5 novembre 2014 al Teatro Lauro Rossi di Macerata. 

Opera ambigua e complessa, in cui si intrecciano conflitti sociali e culturali, valori come legalità e giustizia, passioni e intrighi amorosi, Il mercante di Venezia è tra i capolavori shakespeariani di più forte impatto etico. Un’opera in cui a prevalere è il potere del denaro: tutto si compra e si vende, anche un brandello di carne umana, anche l’amore. Silvio Orlando interpreta Shylock, un vecchio, dice l’attore, “che si mette di traverso alla felicità dei giovani, facendo saltare il patto delle generazioni. Un po’ quello che succede oggi. Ma il regista Valerio Binasco lo vuole anche ferito e dolente”.

Ancora una volta Shakespeare riesce a scavalcare il limite temporale e a fornirci materia per riflettere su di noi e sul nostro presente con un’opera di straordinaria attualità che tocca temi come intolleranza e razzismo, senso dell’etica e denuncia delle false apparenze, arricchita dalla grande prova d’attore di Silvio Orlando.

Non avevo mai pensato al Mercante come ad un’opera teatrale che mi potesse interessare direttamente. Non incontravo né personaggi né situazioni che mi sembrassero familiari, o che avessero una qualche familiarità con la mia immaginazione. Questo perché alla sensibilità contemporanea una storia come quella del Mercante e di Shylock sembrerebbe dire ben poco. Piano piano ho capito che forse ero caduto in un equivoco: il Mercante per metà sembra un testo realistico (la storia di Shylock, appunto) e per un’altra metà sembra una favola (la storia di Porzia e dei suoi scrigni). E quindi andrò lì dove le due strade mi condurranno.

(Valerio Binasco)

Cristina Capodaglio

Annunci

One thought on “Silvio Orlando e il Mercante di Venezia.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...