Mostre

“1564-2014. Michelangelo. Incontrare un artista universale”.


Mostra in corso dal 27 maggio al 14 settembre 2014 ai Musei Capitolini di Roma per il 450° anniversario della morte del grande Michelangelo Buonarroti, genio del Rinascimento italiano di cui seppe essere interprete universale in quanto scultore, pittore e poeta, i Musei Capitolini organizzano una mostra documentaria che racconta la vita e le opere di un artista che aveva una concezione dell’arte totale, nel senso che la viveva a 360° immergendosi nel suo destino di artista consapevole di non averne scampo. A chi gli chiedesse perché non avesse fatto famiglia Michelangelo rispondeva candidamente che le sue sculture erano i suoi figli che avrebbero tramandato il suo nome tra i posteri per sempre. Così nelle sale dei Musei Capitolini non andranno solo disegni, dipinti, sculture e modelli architettonici per raccontare come sempre il Michelangelo pittore, scultore e architetto: ma vi sarà spazio anche per le sue corrisponde autografe, le sue lettere e la sua poesia.

Chi è quel che per forza a te mi mena,
oilmè, oilmè, oilmè,
legato e stretto, e son libero e sciolto?
Se tu incateni altrui senza catena,
e senza mane o braccia m’hai raccolto,
chi mi difenderà dal tuo bel volto?

michelangeloPerché di poesia ne scrisse tanta: le sue Rime contano 302 componimenti in cui svela la sua anima fragile e passionale e certamente omaggia Dante in un’epoca in cui era Petrarca il faro della poesia italiana.Ma non sono poche nemmeno le corrispondenze tenute in vita dal maestro fiorentino. Scrisse infatti al nipote, al Vasari per discutere alcuni punti della sua biografia non autorizzata, alle sue amanti tra cui spicca la corrispondenza con Vittoria Colonna, la marchesa di Pescara a cui dedicava anche sonetti amorosi.

La mostra “Michelangelo. incontrare un artista universale” è ideata e curata da Cristina Acidini, soprintendente della Soprintendenza Speciale per il Patrimonio Storico, Artistico ed Etnoantropologico e per il Polo Museale della città di Firenze, con la collaborazione di Elena Capretti e Sergio Risaliti.
La mostra è inoltre prodotta e organizzata dall’Associazione culturale MetaMorfosi e da Zètema Progetto Cultura ed è promossa da Roma Capitale, Assessorato alla Cultura Creatività e Promozione Artistica, Sovrintendenza Capitolina.

 
Cristina Capodaglio
Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...