Il Galimbo Rosso

Viva l’Italia.


Viva L’Italia di Dacia Maraini messo in scena dalla compagnia Teatro Manet con la regia di Antonio Lovascio ha chiuso lo scorso 24 aprile 2014 il cartellone “Le Città (in)Visibili” del Teatro Comunale Valle di Chiaravalle, Ancona, realizzato dal Comune e Amat con il sostegno di MiBACT e Regione Marche.

italiaInterpreti dell’adattamento di questo testo teatrale della scrittrice fiorentina pubblicato nel ’73 da Einaudi e ora allestito dal Lovascio con la scenografia dello spettacolo di Guglielmo Vecchietti Massacci e la cura tecnica di Andrea Temperoni sono, con Lovascio che è anche in scena, gli attori della compagnia marchigiana del Teatro Manet: Gabriele Bonafoni, Sara Pallini, Giorgio Sebastianelli, Vittorio Tranquilli, Jacopo Giantomassi, Franco Greganti.

«La regia – scrive nella presentazione Antonio Lovascio – parte dal presupposto che gli intellettuali definivano l’Italia preunitaria come un grande contenitore, in fin dei conti il Risorgimento  può essere visto come un grande contenitore che al suo interno ingloba forze convulse: idealismo, mito, retorica, simbolo, mistero, società segrete, massoneria, onorata società, politica, brigantaggio, diplomazia, battaglie sul campo e battaglie sociali, divario sociale, questione meridionale che perdura fino ai giorni nostri e si proietta verso il futuro. Un grande contenitore al centro della scena, una scena astratta, a tratti dadaista, un parallelepipedo di colore nero. Dall’interno del parallelepipedo  fuoriescono voci e corpi, gli attori esplodono eruttando dal ‘Vulcano Italia’, trasformano e modellano il contenitore facendolo diventare pavimento della prigione, ipotetico banco di un’aula di tribunale, il dentro e il fuori di un mondo passato, presente e futuro. La reinvenzione della scena diventa come la lingua usata nel testo, un impasto reinventato che trabocca da un grande contenitore per mostrare una civiltà passata le cui scelte si ripercuotono ancora sul nostro presente, un presente globalizzato e globalizzante».

Cristina Capodaglio

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...