il gallo di MEZZANOTTE

Journal d’un Corps / Storia di un corpo.


pennacIl Teatro Comunale di Ferrara ospita l’8 e il 9 marzo 2014 lo spettacolo Journal d’un Corps / Storia di un corpo interpretato e scritto da Daniel Pennac con regia di Clara Bauer. Lo spettacolo è tratto da un suo racconto pubblicato da Feltrinelli nel 2012 ed è interpretato in lingua francese con sovratitoli in italiano, produzione C.I.C.T. / Théâtre des Bouffes du Nord, in coproduzione con Les Théâtres de la Ville de Luxembourg // produttore delegato per l’Italia Roberto Roberto per Laila srl.

Trama: Dai 12 agli 87 anni un uomo tiene il diario del suo corpo, o, più esattamente, il diario delle sorprese che il suo corpo fa alla sua mente. Daniel Pennac interpreta il suo romanzo Journal d’un Corps, pubblicato da Feltrinelli con il titolo Storia di un corpo. Cosa apporta la scena al romanzo? La materia stessa del teatro: la sua luce, il suo spazio, la fusione di un corpo unico con il grande corpo comune del pubblico. In breve, il mistero laico dell’incarnazione, che Pennac condivide con gli spettatori, offrendo a questo diario quella dimensione personale che solo lui, in quanto autore, può rendere pienamente. Lo scrittore francese trasmette così il suo manifesto, quasi un nuovo manuale del saper vivere destinato a tutte le generazioni.

Daniel Pennac: “Sono partito dalla considerazione che la nostra società esprime il corpo in mille modi attraverso pubblicità, cinema, tv, anche se ognuno di noi ha un rapporto con il proprio corpo inibito, pauroso e silenzioso”, ha spiegato Pennac dai camerini dell’Arena del Sole a un giorno dal debutto nazionale, “Pornoattori me ne hanno parlato in maniera molto pudica. Per questo il corpo parla allo spirito con delle sorprese: e di queste sorprese abbiamo spesso timore”.

Clara Bauer: “Cosa apporta la scena al romanzo? La materia stessa del teatro: la sua luce, il suo spazio, la sua durata, la fusione di un corpo unico con il grande corpo comune del pubblico: in breve, il mistero laico dell’incarnazione, che Pennac condivide con il pubblico, attraverso un’interpretazione straordinariamente viva, offrendo a questo diario quella dimensione personale che solo lui, in quanto autore, può rendere pienamente. Lo scrittore francese trasmette così il suo manifesto, quasi un nuovo manuale del saper vivere destinato a tutte le generazioni.”

Cristina Capodaglio

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...