danza

Inner. Sharon Fridman e la sua Danza.


Il Teatro Annibal Caro di Civitanova Marche ospita il 23 gennaio 2014 un nuovo appuntamento di Civitanova Danza tutto l’anno rassegna giunta alla diciassettesima edizione promossa dal Comune di Civitanova Marche, dai Teatri di Civitanova e dall’AMAT. Al termine di una residenza di circa due settimane ospitata nell’ambito del progetto Civitanova Casa della Danza, la compagnia di Sharon Fridman e Silvia Gribaudi presentano in forma di “cantiere aperto” Inner, un invito allo spettatore di prendere visione non del risultato del lavoro ma ad essere parte del percorso affascinante della sua genesi.

INNER-11Inner è un lavoro che si riapre dopo una prima fase di studio effettuata da i due coreografi nel 2012 a Madrid e indaga l’incontro e il dialogo di due mondi lontani che cercano un incontro all’interno di un luogo, una casa , uno spazio, un corpo, un movimento che possa riassumere il mondo interiore che li anima.

Nato in Israele nel 1980, Sharon Fridman – che torna al Teatro Annibal Caro dopo lo splendido Hasta Dondepresentato nella scorsa edizione di Civitanova Danza tutto l’anno – vive oggi a Madrid ed è il direttore del gruppo Projects in Movement. La sua carriera di danzatore comincia nel 1999 con la prestigiosa Ido Tadmor Dance Company di Tel Aviv e prosegue prima con la Kibbutz Contemporary Dance Company e poi con la Vertigo Dance Company; partecipa ad altri numerosi progetti presso il rinomato centro di danza israeliano Suzanne Dellal Center sempre in qualità di interprete. Nel 2008 partecipa a Dance Lines ’08, un progetto di sviluppo per giovani coreografi del Royal Opera House di Londra sotto la direzione artistica di Wayne McGregor.

Coreografa e performer torinese, Silvia Gribaudi risiede e lavora in Veneto dal 2004. Segue importanti progetti internazionale e collabora con importanti attori, scrittori e coreografi italiani quali Mirko Artuso, Luciano Padovani, Vasco Mirandola, Giuliana Musso, Tiziano Scarpa e Roberto Castello per la trasmissione di Rai3 Vieni via con me di Roberto Saviano e Fabio Fazio. Nel 2012 inizia a collaborare con Sharon Fridman per il progetto In to It, presentato al Festival Danza en la Villa di Madrid, primo studio dell’attuale Inner. In Italia – oltre a creare molti lavori coreografici – crea progetti community di integrazione sociale quali OVER 60 (periodo di lavoro con donne over 60 e performance), Giovani a Teatro con Fondazione Venezia (creazione video performativo con ragazzi dai 14 ai 17 anni), la performance My Work ETAM Marghera (creazione urbana sul tema del lavoro per riqualificazione di aree della città di Mestre e Venezia con coro multietnico di 50 elementi).

Cristina Capodaglio

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...