Parterre e asfalto

Il pantano a Milano.


In scena al Teatro Grassi di Milano la pièce Il pantano dall’8 al 12 gennaio 2014, dal testo di Domenico Pugliares, regia e consulenza alla drammaturgia Renato Sarti. Gli interpreti sono Gianfranco Berardi, Daniele Timpano e Cecilia Vecchio, scene e costumi Carlo Sala, musiche Carlo Boccadoro, disegno luci Claudio De Pace, produzione Teatro della Cooperativa con il sostegno della Regione Lombardia – progetto NEXT.

pantanoTutto parte da un processo, immaginario e grottesco, a una donna con un passato in manicomio, che assiste inerte al suicidio della figlia. L’accusa è chiara: accidia.
In lei la buona e la cattiva coscienza, come avvocato difensore e pubblico ministero, la spingono a cancellare oppure a ricordare l’accaduto. La vicenda privata diventa metafora di un processo ad un’umanità incapace di distinguere il ‘bene’ dal ‘male’. Così, nel dibattimento, l’interrogativo è dove inizi la sua colpa, la sua accidia, e dove finisca invece la sua giustificazione in quanto “pazza”. Come in ogni processo c’è un giudice che emette una sentenza, e qui il giudice è Dio. Come per ogni sentenza, ci sono delle motivazioni, e qui le motivazioni le dà il diavolo.

Da non perdere e per assistere alla vicenda narrata da Sarti-Pugliares la quale ci ricorda che nella vita di oggi, distratta e relativista, fatichiamo a percepire quel labile confine tra Bene e Male, tra colpevolezza e innocenza, mentre Dio – e il suo contrario – diventano entità sempre più astratte e incomprensibili.

Cristina Capodaglio

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...