Mostre

Giuseppe Penone, il Maestro degli Alberi.


I maestosi giardini di Versailles, Parigi, ospitano dall’11 giugno 2013 fino al 31 ottobre 2013 , il “maestro degli alberi” , il più amabile tra i maestri dell’arte povera.

Il luogo realizzato 400 anni fa dall’architetto e paesaggista del re Sole, Andrè Le Notre, rappresenta senza dubbio una sede prestigiosa e adeguata per le monumentali sculture di Giuseppe Penone, artista contemporaneo in completa sintonia cona la natura.

penonePenone ha realizzato in passato una eccezionale scultura con un cedro di Versailles abbattuto nel ’99 da una tempesta e nessun più di lui ha fatto del rapporto uomo – natura il fulcro del proprio lavoro, rapporto che è senso e pensiero, ispirazione e memoria genetica. L’albero è un organismo vivo pari a quello della figura umana e come tale elemento centrale nelle opere di Guiseppe Penone.

Penone:“Le mie sculture in bronzo sono fatte a partire da alberi che sono stati abbattuti perchè vittime di tempeste o malattie. Questi lavori sono riflessioni sulla struttura dell’albero come scultura: l’albero è un essere vivente che memorizza il suo vissuto e le sue necessità nella sua forma, è una scultura esemplare. E’ come se lo scultore riuscisse a memorizzare tutti i gesti della sua vita, e se tutti i gesti della sua vita avessero una necessità e un interesse”.

Il parco di Versailles, conclude l’artista, “è un luogo emblematico, la sintesi tra il pensiero occidentale e il rapporto tra uomo e natura. Realizzato per esaltare il potere di un uomo, sottolinea di fatto la forza e il potere della natura.  Il valore di un’opera sta nel creare un interesse vasto e senza costrizione. Se interessa solo un pubblico specializzato diventa più una questione di potere che di valore intrinseco e se la struttura di potere scompare, l’interesse per l’opera, che è sua emanazione, scompare altrettanto. Un’opera deve sfuggire a questo sistema. Il pubblico è libero. Guarda. Apprezza, o no”.

Il pubblico di Versailles e gli stessi collaboratori che hanno dato vita all’installazione delle  opere hanno avuto una reazione positiva, in quanto il “maestro degli alberi” parla al visitatore con una poetica rara e straordinaria.

Per la mostra a Versailles Penone investe il Parco di sculture arboree in cui sono inserite pesanti pietre. Venti sculture presentate nel viale Reale che conduce in una lunga prospettiva allo Chateau Grand Canal, e investe il Bosquet de l’Etoile.

Penone: “Quello che mi interessa è quando il lavoro di un uomo comincia a diventare naturale”.

Cristina Capodaglio

Annunci

4 thoughts on “Giuseppe Penone, il Maestro degli Alberi.

  1. Eccezionale davvero questo scultore, lo stesso che ha ricostituito, con questa tecnica, gli alberi della reggia di Venaria Reale, che alternati alle sue sculture, costituiscono un insieme di straordinaria bellezza, arricchendo il bellissimo parco. Grazie di questo post

    • Onestamente ho visto dei suoi lavori via web e spero nell’utilizzo da parte dell’artista di alberi da recuperare e non “vivi”… affascinanti alcune opere esposte nei giardini di Versailles. Suggestiva la commistione natura vera-non-vera…

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...