Teatro e dintorni

WARREN VACHE’. Il Jazz al Ridotto del Teatro delle Muse Ancona.


Warren Vaché è il più brillante trombettista o meglio cornettista, di stile mainstream-swing apparso sulla scena del jazz internazionale nella metà degli anni ’70.

Accanto a lui, un pugno di altri grandi giovani musicisti, guidati dal tenorsassofonista Scott Hamilton, seppe rivitalizzare e rinfrescare un linguaggio trasversale che fonda le sue radici nel periodo classico, dagli anni ’30 in avanti. Vaché è riuscito ad attualizzare quel contesto grazie ad un contributo solistico nuovo e vitale, pieno di riferimenti stilistici, al contempo personale e sempre di classe eccelsa. Ne sono testimoni le sue tante collaborazioni, con jazzisti del calibro di Benny Goodman, Buck Clayton, Buddy Tate, Benny Carter, Harry Allen, Bucky Pizzarelli, fino ai più moderni Bill Charlap, Tardo Hammer, John Di Martino e molti altri.

warren vachéWarren, nato nel 1951 nel New Jersey da famiglia di musicisti (il padre, Warren Senior, è stato contrabbassista jazz e autore di libri didattici, e il fratello Allan è rinomato clarinettista), è padrone di un vocabolario vastissimo, in cui il repertorio immortale degli standard svolge un ruolo dominante. La grazia, la poeticità dei suoi assolo, il pensare lungo che fa sempre riferimento alla bellezza melodica, rimandano ad un’idea estetica che ben si sposa con l’arte del canto, tanto da far risultare quasi leggendaria la sua vicinanza, insieme con Scott Hamilton, ad una figura gigantesca quale fu Rosemary Clooney. Per la serata di Ancona, prima di soltanto due in Italia, il cornettista si esibirà in una dimensione a lui molto congeniale, quella del duo. Al suo fianco ascolteremo Paolo Alderighi, pianista giovane ma già con una vasta carriera alle spalle, che l’ha visto confrontarsi con campioni del mainstream quali Howard Alden, Bob Wilber, Scott Hamilton, Dusko Gojkovich, Dick Hyman, Ken Peplowski e tanti altri, compresi ovviamente tutti i migliori italiani.

Quest’anno la Rassegna Ancona Jazz festeggia i suoi 40 anni di attività. Il primo concerto si tenne la domenica 3 marzo 1974 al  Palazzetto dello Sport,con il  concerto per piano solo di Martial Solal. Domenica 3 marzo 2013 la città è orgogliosa di offrire, al Ridotto del Teatro delle Muse un concerto esclusivo e coinvolgente, di grande musicalità e valore storico, con un musicista che incarna alla perfezione l’immagine del vero jazzista, quello che sa come rendere necessaria la memoria.

Cristina Capodaglio

 

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...